La vigna e i vini

Viti uniche e speciali

Vigneto e varietà : Vigneto e varietà: All’estremità nord occidentale dell’area della Doc Etna, tra le contrade San Lorenzo e Campo Rè, a 765 metri s.l.m. i vigneti della Tenuta si estendono per 8 ettari su antichi suoli vulcanici. L’originario vigneto di nerello mascalese e nerello cappuccio impiantato a metà del 1900 è stato recentemente affiancato dal moderno impianto di uve autoctone a bacca bianca: carricante e catarratto.

Suolo e climi: Nella regione etnea esistono delle sostanziali differenze climatiche, non solo rispetto al resto della Sicilia, ma anche tra un versante e l'altro del vulcano. Qui la forte escursione termica tra il giorno e la notte, la notevole ventilazione tipica della Valle della Alcantara, la ricchezza della composizione minerale del terreno vulcanico e la sua costante disponibilità idrica sono gli elementi fondamentali affinchè i vitigni autoctoni possano esprimere pienamente nei loro vini il territorio con eleganza e mineralità.

parallax background

I vigneti Camporè:
c’è sempre il vino a fare da cornice
a questa azienda

La vendemmia

Pazienza, rispetto e cura sono gli elementi principali per una buona vendemmia.

È necessario trovare il giusto equilibrio tra la maturazione tecnologica, il rapporto tra zuccheri e acidi, la maturazione fenolica, la concentrazione delle sostanze che vanno a dare colore e struttura al vino e la maturazione aromatica delle uve. Per l’azienda Camporè solitamente il periodo di vendemmia è scandito da tempi diversi: fine settembre inizi di ottobre per l’Etna Bianco e metà ottobre per l’Etna Rosato e Rosso.


parallax background

I vini